Che cos'è un database di siti Web?

28 Marzo 2024

Un sito web banca dati è una raccolta strutturata di dati che funge da spina dorsale per molti siti web, in particolare quelli che richiedono l'archiviazione, l'organizzazione e la gestione di grandi quantità di informazioni. Si tratta essenzialmente di un registro digitale in cui i dati sono archiviati in tabelle, che possono essere considerate fogli di calcolo. Ogni tabella contiene righe e colonne, con righe che rappresentano singoli record (come informazioni sull'utente, dettagli sul prodotto o blog post) e colonne che rappresentano gli attributi associati a ciascun record (come nome utente, nome prodotto o titolo del post).

I database consentono ai siti Web dinamici di recuperare, inserire, aggiornare ed eliminare i dati in modo efficiente, facilitando l'interazione e la personalizzazione in tempo reale in base all'input e al comportamento dell'utente. Supportano vari tipi di dati, inclusi testo, numeri, date e oggetti binari come immagini o video, rendendoli versatili per vari applicazioni web.

Come funziona un database Web?

Un database web opera attraverso una serie di interazioni tra a sito web server, un banca dati servere il cliente (di solito a browser web). Ecco una panoramica semplificata di come funziona il database di un sito web:

  1. Il cliente fa una richiesta. Quando un utente interagisce con un'applicazione web tramite il proprio browser, sia che si tratti di cercare un prodotto, effettuare l'accesso o pubblicare un commento, il browser invia una richiesta al web server. Questa richiesta specifica quale azione l'utente desidera eseguire, come il recupero di dati specifici o l'aggiornamento del database con nuove informazioni.
  2. Il server elabora la richiesta. La rete server formula una query al database se la richiesta riguarda dati archiviati nel database. Questa query è scritta, nella maggior parte dei casi, in un linguaggio di query del database SQL (linguaggio di query strutturato) per i database relazionali. La query specifica esattamente quali dati sono necessari o quale aggiornamento deve essere eseguito.
  3. Il database avvia un'azione. La query viene inviata al database server, che elabora la query sul database. La banca dati server esegue le azioni specificate, come il recupero di una richiesta nel database o l'aggiornamento del record di dati in base alle nuove informazioni ricevute.
  4. Il database genera una risposta. Una volta che il database server ha elaborato la query, invia i risultati al web server. La risposta può essere costituita dai dati richiesti oppure da una conferma dell'aggiornamento.
  5. La risposta viene visualizzata al client. La rete server quindi prende questa risposta e genera l'output appropriato da inviare al browser del client. Questo output è in genere sotto forma di HTML, CSSe JavaScript, che il browser visualizza per visualizzare le informazioni richieste o confermare l'azione intrapresa. Nelle applicazioni web dinamiche, questo processo può essere semplificato utilizzando AJAX (JavaScript asincrono e XML), consentendo a parti della pagina web di aggiornarsi con nuovi dati senza ricaricare l'intera pagina.

Vantaggi dell'utilizzo di un database di siti Web

Ecco alcuni vantaggi chiave derivanti dall’utilizzo dei database dei siti Web:

  1. Gestione dinamica dei contenuti. Un database di un sito Web consente di archiviare, recuperare, aggiornare ed eliminare contenuti in tempo reale. Questa funzionalità consente ai siti Web di visualizzare contenuti dinamici che cambiano in base alle interazioni o alle preferenze dell'utente, come profili utente, elenchi di prodotti e consigli personalizzati. La gestione dinamica dei contenuti è ciò che rende i siti di e-commerce, i social network e sistemi di gestione dei contenuti (CMS) potente e facile da usare.
  2. Archiviazione e recupero efficienti dei dati. I database sono progettati per gestire grandi volumi di dati in modo efficiente. Usano sofisticato Algoritmi e tecniche di indicizzazione per archiviare i dati in modo organizzato, consentendo ricerche, aggiornamenti e recupero rapidi di informazioni. Questa efficienza è fondamentale per i siti Web che servono migliaia o milioni di utenti contemporaneamente senza ritardi.
  3. Scalabilità. Moderni sistemi di database sono costruiti su larga scala, supportando la crescita di un sito web da poche centinaia a milioni di utenti. Possono gestire l'aumento dei dati e delle richieste degli utenti senza compromettere le prestazioni. 
  4. Sicurezza. I database dei siti Web offrono solide funzionalità di sicurezza per proteggere i dati sensibili. Questi includono l'utente autenticazione, dati crittografiae controlli di accesso che limitano chi può visualizzare o modificare i dati. Queste garanzie sono essenziali per proteggere le informazioni degli utenti, le transazioni finanziarie e garantire che il sito Web sia conforme alle normative sulla protezione dei dati come GDPR.
  5. Integrità dei dati. I database applicano regole di integrità dei dati per garantire che i dati archiviati siano accurati e coerenti. Questi meccanismi possono includere vincoli (come chiavi univoche per evitare record duplicati) e transazioni che garantiscono che una serie di operazioni del database abbiano successo o falliscano tutte insieme, impedendo aggiornamenti parziali che potrebbero portare a incoerenze dei dati.
  6. Integrazione e accessibilità. I database possono essere integrati con vari framework di sviluppo web e linguaggi di programmazione, rendendo più semplice per gli sviluppatori creare e gestire applicazioni web. Supportano anche API e funzionalità di esportazione/importazione, facilitando lo scambio di dati con altri sistemi e servizi e migliorando l'interoperabilità e l'accessibilità dei dati.
  7. Backup e recupero. I sistemi di database includono strumenti per il backup dei dati e il ripristino in caso di perdita o danneggiamento. Ciò è fondamentale per mantenere la disponibilità e la continuità di un sito Web, garantendo che i dati possano essere recuperati dopo guasti hardware, attacchi informaticio altri eventi imprevisti.
  8. Capacità analitiche. Molti sistemi di database offrono strumenti analitici e funzionalità di reporting, consentendo alle aziende di ricavare approfondimenti dai propri dati. Ciò può includere l'analisi del comportamento degli utenti, le tendenze delle vendite e le metriche delle prestazioni, che hanno un valore inestimabile per la pianificazione strategica e il processo decisionale.

Tipi di database del sito Web

Ecco una panoramica dei principali tipi di database utilizzati nello sviluppo web:

Database relazionali (RDBMS)

Database relazionali organizzare i dati in tabelle, correlate tra loro tramite chiavi primarie ed esterne. Questa struttura consente query e transazioni complesse. Sono ideali per applicazioni che richiedono transazioni e relazioni complesse tra entità, come piattaforme di e-commerce, sistemi di gestione delle relazioni con i clienti (CRM) e qualsiasi applicazione che richieda una rigorosa integrità dei dati.

Database NoSQL

Database NoSQL sono progettati per gestire un'ampia varietà di modelli di dati, inclusi archivi di documenti, grafici, valori-chiave e colonne larghe. Loro offrono flexbilità in termini di schema e scalabilità. Sono ideali per applicazioni quali sistemi di gestione dei contenuti, Big Data applicazioni e app Web in tempo reale, che richiedono l'archiviazione di non strutturati or dati semistrutturati, rapido sviluppo e ridimensionamento orizzontale.

Database orientati ai documenti

Un sottotipo di NoSQL, questi database archiviano dati in documenti (tipicamente JSON, BSON o XML) e sono progettati per archiviare, recuperare e gestire informazioni orientate ai documenti. Sono più adatti per sistemi di gestione dei contenuti, applicazioni di e-commerce e applicazioni che richiedono flexbilità nel modello dati e facile scalabilità.

Database grafici

Database grafico utilizzare strutture grafiche (nodi, bordi e proprietà) per rappresentare e archiviare dati, concentrandosi sulle relazioni tra i punti dati. Sono ideali per social network, motori di raccomandazione e qualsiasi applicazione in cui le relazioni tra entità sono fondamentali per la funzionalità dell'applicazione.

Negozi a valore chiave

Questi database archiviano i dati come coppie chiave-valore. Sono altamente partizionabili e consentono il ridimensionamento orizzontale, rendendoli adatti alle applicazioni che lo richiedono alte prestazioni e scalabilità, memorizzazione nella cache e archiviazione delle sessioni.

Negozi a colonne larghe

Gli archivi a colonne larghe utilizzano tabelle, righe e colonne dinamiche per gestire i dati. Offrono scalabilità e flexcapacità, consentendo l'interrogazione efficiente di grandi insiemi di dati. Sono ideali per applicazioni analitiche, elaborazione di big data e qualsiasi situazione in cui l'applicazione deve accedere e analizzare rapidamente grandi volumi di dati.

Database orientati agli oggetti

Database orientati agli oggetti memorizzare i dati sotto forma di oggetti, come in programmazione orientata agli oggetti. I dati possono essere archiviati senza modifiche, preservando la struttura di oggetti dati complessi. Sono adatti per applicazioni con modelli di dati complessi e dove la logica dell'applicazione è fortemente orientata agli oggetti, come alcune applicazioni scientifiche, ingegneria e sistemi CAD.

Esempi di database Web

Ecco alcuni dei sistemi di gestione di database web più popolari.

MySQL

MySQL è un sistema di gestione di database relazionali (RDBMS) open source ampiamente utilizzato nello sviluppo web. Utilizza il linguaggio di query strutturato (SQL) per la gestione e la manipolazione dei database relazionali.

MySQL è noto per la sua affidabilità, prestazioni e facilità d'uso. Supporta un'ampia gamma di applicazioni, dai piccoli siti Web alle applicazioni Web su larga scala come Facebook, Twitter e YouTube. La piattaforma altamente scalabile supporta qualsiasi cosa, da poche righe a milioni di record. La sua compatibilità con tutti i principali provider di hosting, la facilità di amministrazione e le potenti funzionalità di sicurezza lo rendono una scelta popolare per gli sviluppatori web.

MongoDB

MongoDB è un database NoSQL leader che archivia i dati in flexdocumenti flessibili, simili a JSON, il che significa che i campi possono variare da documento a documento e la struttura dei dati può essere modificata nel tempo. Questo modello di documento semplifica agli sviluppatori l'archiviazione e la combinazione di dati di qualsiasi struttura, spesso senza la necessità di predefinire un file schema.

MongoDB è progettato per scalabilità, prestazioni e alta disponibilità, scalando da singolo server implementazioni in architetture multisito grandi e complesse. È particolarmente adatto per applicazioni che richiedono uno sviluppo rapido, flexmodelli di dati disponibili e la capacità di scalare orizzontalmente, come ad esempio IoT, app mobili e analisi in tempo reale.

PostgreSQL

PostgreSQL è un sistema di database relazionale a oggetti avanzato e open source che enfatizza l'estensibilità e la conformità SQL. Offre funzionalità come ereditarietà delle tabelle, chiavi esterne, transazioni e supporto per più tipi di dati, incluse primitive geometriche, JSON e XML.

PostgreSQL è progettato per gestire una vasta gamma di carichi di lavoro, da singole macchine a data warehouse o servizi web con molti utenti simultanei. È spesso il database preferito da aziende e organizzazioni alla ricerca di una soluzione solida e scalabile in grado di gestire tipi di dati complessi e una rigorosa integrità transazionale.

Redis

Redis è un archivio dati di valori-chiave in memoria open source utilizzato come database, cache e broker di messaggi. Supporta strutture di dati come stringhe, hash, elenchi, insiemi, insiemi ordinati con query di intervallo, bitmap, iperlog e indici geospaziali con query raggio.

Redis è noto per le sue elevate prestazioni, poiché supporta milioni di richieste al secondo per applicazioni in tempo reale in settori come i giochi, la tecnologia, i servizi finanziari e l'assistenza sanitaria. È particolarmente utile per scenari che richiedono un accesso rapido ai dati, come la memorizzazione nella cache, la gestione delle sessioni, i sistemi di messaggistica pub/sub e le transazioni ad alta velocità.

Cassandra

Cassandra è una libera e open sourceSistema di gestione di database NoSQL distribuito, progettato per gestire grandi quantità di dati su molti prodotti servers, fornendo alta disponibilità con no unico punto di errore. Offre un solido supporto per i cluster che si estendono su più gruppi data centers, con replica asincrona senza master che consente operazioni a bassa latenza per tutti i client.

Il modello di dati di Cassandra si basa sull'archivio di righe partizionate con coerenza regolabile. È particolarmente adatto per applicazioni che necessitano di gestire set di dati di grandi dimensioni con velocità elevate, come noiblogs, dati di sensori e piattaforme di analisi in tempo reale. La sua scalabilità e le sue prestazioni lo rendono la scelta preferita per le aziende che richiedono tolleranza agli errori e scalabilità lineare.


Anastasia
Spasojevic
Anastazija è una scrittrice di contenuti esperta con conoscenza e passione per cloud informatica, informatica e sicurezza online. A phoenixNAP, si concentra sulla risposta a domande scottanti su come garantire la robustezza e la sicurezza dei dati per tutti i partecipanti al panorama digitale.