Definizione del browser web

25 Marzo 2024

Un browser Web è un'applicazione software progettata per accedere, recuperare e visualizzare contenuti sul World Wide Web, incluse pagine web, immagini, video e altri tipi di dati. I browser Web funzionano inviando richieste al web serversta usando il Hypertext Transfer Protocol (HTTP) o la sua versione sicura (HTTPS), che poi risponde fornendo il contenuto richiesto, spesso sotto forma di HTML documenti. Il browser Web esegue quindi il rendering di questi documenti, visualizzando la pagina Web come previsto dai creatori del contenuto.

I browser Web forniscono anche una gamma di funzionalità oltre alla semplice visualizzazione di pagine Web, come l'aggiunta di segnalibri ai siti preferiti e la gestione degli utenti passworde offrire estensioni o plug-in per potenziare le funzionalità del browser e migliorare l'esperienza dell'utente.

I browser Web più diffusi includono Google Chrome, Mozilla Firefox, Safari di Apple, Microsoft Edge e Opera. Ogni browser ha funzionalità e ottimizzazioni uniche, ma tutti hanno lo scopo principale di consentire agli utenti di interagire con le vaste risorse disponibili su Internet.

Storia dei browser Web

La storia dei browser web affonda le sue origini all'inizio degli anni '1990, quando stava emergendo il World Wide Web. Il primo browser web, WorldWideWeb (successivamente ribattezzato Nexus), è stato creato da Tim Berners-Lee nel 1990 al CERN. Questo browser, che fungeva anche da editor, gettò le basi per futuri sviluppi nella tecnologia di navigazione web.

Il rilascio di Mosaic nel 1993, sviluppato da un team guidato da Marc Andreessen presso il National Center for Supercomputing Applications (NCSA), ha rivoluzionato Internet. L'interfaccia grafica di Mosaic ha reso il World Wide Web accessibile al pubblico per la prima volta, ponendo le basi per il boom di Internet tra la metà e la fine degli anni '1990. Il suo approccio user-friendly e la capacità di visualizzare immagini in linea con il testo hanno segnato un'evoluzione significativa nella navigazione web.

Il successo di Mosaic portò Marc Andreessen a co-fondare Netscape Communications, che pubblicò Netscape Navigator nel 1994. Netscape divenne rapidamente il browser web dominante e scatenò la prima guerra dei browser con Microsoft, che entrò nel mercato con Internet Explorer (IE) nel 1995. L’intensa concorrenza ha portato a rapide innovazioni nelle tecnologie web. Tuttavia, all’inizio degli anni 2000, IE aveva conquistato la maggior parte della quota di mercato, in parte grazie alla sua integrazione con il sistema operativo Windows.

Il panorama dei browser ha iniziato a cambiare nuovamente con il rilascio di Firefox nel 2004 e Google Chrome nel 2008, che hanno enfatizzato la velocità, la sicurezza e il supporto per i nuovi standard web. È iniziata una nuova era di competizione e innovazione, che ha portato all'ecosistema di browser Web diversificato e dinamico che vediamo oggi, con più browser in costante evoluzione per supportare le esigenze sempre più sofisticate degli utenti Web e degli sviluppatori.

Come funziona un browser Web?

Ecco una panoramica di come funzionano i browser web:

  1. Elaborazione dell'URL. Quando inserisci un file URL (localizzatore uniforme di risorse) nella barra degli indirizzi del browser, il browser analizza innanzitutto l'URL per identificare il protocollo (http, https), il servere il percorso specifico della risorsa sul file server. Se l'URL non include una risorsa specifica, il browser in genere richiede il documento predefinito, spesso un file HTML.
  2. Ricerca DNS. Il browser traduce il nome di dominio leggibile dall'uomo (ad esempio, www.example.com) in un file Indirizzo IP che i computer utilizzano per identificarsi a vicenda su Internet. Per eseguire questa fase, il browser passa attraverso un processo chiamato a Domain Name System (DNS) cercare. Se il browser ha l'indirizzo IP memorizzato nella cache dalle richieste precedenti, salterà questo passaggio.
  3. Richiesta HTTP. Una volta che il browser ha l'indirizzo IP, invia un file HTTP richiesta al server. Questa richiesta include il metodo (GET, POST, ecc.), la risorsa richiesta e intestazioni aggiuntive con informazioni come il tipo di browser (agente utente) e le lingue accettate.
  4. Server risposta. Il server riceve la richiesta e la elabora. Se la risorsa è disponibile e la richiesta è valida, il server restituisce una risposta HTTP. Questa risposta include un codice di stato (ad esempio, 200 per una richiesta andata a buon fine), intestazioni con metainformazioni sulla risposta e il corpo della risposta, che solitamente contiene il contenuto richiesto, come un documento HTML.
  5. Rappresentazione dei contenuti. Il browser riceve il file servere inizia a eseguire il rendering del contenuto. Il contenuto HTML viene prima analizzato e visualizzato, creando la struttura della pagina. Mentre il browser analizza l'HTML, incontra tag che fanno riferimento a risorse aggiuntive (CSS per i fogli di stile, JavaScript file per funzionalità e immagini). Il browser effettua ulteriori richieste HTTP per queste risorse, che vengono integrate nella pagina.
  6. Impaginazione e verniciatura. Dopo aver elaborato HTML, CSS e JavaScript, il browser costruisce l'albero DOM (Document Object Model) e l'albero CSSOM (CSS Object Model). Quindi li combina per formare l'albero di rendering, che contiene tutto il contenuto visibile e le informazioni sullo stile della pagina. Il browser quindi calcola il layout, determina la dimensione e la posizione di ciascun elemento e disegna il contenuto sullo schermo.

Funzionalità del browser Web

I browser Web sono dotati di una varietà di funzionalità progettate per migliorare l'esperienza dell'utente, la sicurezza e la funzionalità. Di seguito è riportato un elenco delle funzionalità comuni del browser Web:

  • Navigazione a schede. Questa funzionalità consente agli utenti di aprire più pagine Web in un'unica finestra del browser, ciascuna nella propria scheda. L'uso delle schede aiuta a organizzare le sessioni di navigazione e a passare facilmente da un sito all'altro senza aprire più finestre del browser.
  • Segnalibri/preferiti. Il bookmarking consente agli utenti di salvare le pagine Web per un rapido accesso in futuro. Le pagine con segnalibri possono essere organizzate in cartelle e i browser spesso offrono la possibilità di sincronizzare i segnalibri su tutti i dispositivi.
  • Modalità privata o in incognito. Si tratta di una modalità di navigazione che impedisce al browser di memorizzare informazioni sulla sessione di navigazione dell'utente, inclusi cronologia, cookie e file temporanei. Questa modalità è utile per navigare senza lasciare tracce sul dispositivo o per accedere a più account contemporaneamente.
  • Estensioni/componenti aggiuntivi. Si tratta di piccoli programmi software che estendono le capacità di un browser web. Estensioni può fornire un'ampia gamma di funzionalità, dal blocco degli annunci pubblicitari e la gestione delle password alla personalizzazione dell'aspetto del browser e all'aggiunta di funzionalità come strumenti per prendere appunti o screenshot.
  • Blocchi pop-up. Questi programmi impediscono automaticamente l'apertura delle finestre popup utilizzate per pubblicità o contenuti indesiderati. La maggior parte dei browser consente agli utenti di autorizzare i siti in cui i popup sono necessari per la funzionalità.
  • Barra di ricerca/completamento automatico. I browser spesso includono una barra di ricerca integrata con un motore di ricerca, che offre suggerimenti e funzionalità di completamento automatico basate sulla digitazione e sulla cronologia di navigazione dell'utente. Questa funzionalità semplifica la ricerca di informazioni senza digitare intere query.
  • Storia. Questa funzionalità tiene traccia di tutte le pagine Web visitate dall'utente in un determinato periodo, consentendo agli utenti di rivisitare facilmente le pagine visualizzate in precedenza. È possibile effettuare ricerche nella cronologia del browser e gli utenti possono eliminarla per motivi di privacy.
  • Scarica il gestore. Questo programma gestisce i file scaricati da Internet. Fornisce agli utenti informazioni sull'avanzamento del download, la possibilità di mettere in pausa e riprendere i download e accedere a un elenco di file scaricati.
  • Caratteristiche di sicurezza. I browser incorporano diverse funzionalità di sicurezza, come phishing e il malware protezione, avvisando gli utenti di siti o download potenzialmente pericolosi. Offrono anche vari gradi di crittografia (come HTTPS) per proteggere i dati trasmessi tra il browser e il web servers.
  • Personalizzazione e impostazioni. Gli utenti possono personalizzare la propria esperienza di navigazione, inclusa la home page, il motore di ricerca predefinito, le impostazioni sulla privacy e altro ancora. I browser supportano anche temi e skin che ne alterano l'aspetto.
  • Visualizzatore di design reattivo. Si tratta di uno strumento per sviluppatori che consente la simulazione di come appariranno le pagine web su vari dispositivi e dimensioni dello schermo direttamente all'interno del browser.
  • Strumenti di sviluppo integrati. Una suite di strumenti per sviluppatori web, inclusa una console per JavaScript, un ispettore DOM, un visualizzatore di attività di rete e strumenti di analisi delle prestazioni. Questi sono essenziali per il debug e l'ottimizzazione dei siti Web.

Esempi di browser Web

Ecco i browser Web più popolari in tutto il mondo.

Google Chrome

Google Chrome, sviluppato da Google, è attualmente il browser web più utilizzato. Lanciato nel 2008, ha rapidamente guadagnato popolarità per la sua velocità, semplicità ed efficienza. Chrome è noto per il suo design minimalista e le prestazioni efficaci, soprattutto nella gestione di JavaScript. Supporta un'ampia gamma di estensioni che ne migliorano le funzionalità, rendendolo una scelta versatile sia per gli utenti generali che per gli sviluppatori. Grazie alle sue funzionalità di sincronizzazione, l'integrazione di Chrome con i servizi Google, come Gmail e Google Docs, offre un'esperienza di navigazione fluida su tutti i dispositivi. Tuttavia, è stato criticato per l'elevato utilizzo della memoria e per le preoccupazioni relative alla privacy dell'utente.

Mozilla Firefox

Mozilla Firefox è un open-source browser web sviluppato dalla Mozilla Foundation. È emerso come una scelta popolare nei primi anni 2000 grazie alla sua attenzione alla privacy degli utenti, alle opzioni di personalizzazione e alle prestazioni robuste. Firefox offre un ampio supporto per gli standard web, rendendolo uno dei preferiti tra gli sviluppatori web. È noto per le sue potenti funzionalità di sicurezza, tra cui la protezione dal tracciamento e gli aggiornamenti regolari che proteggono dalle minacce più recenti. Firefox supporta anche molte estensioni, consentendo agli utenti di personalizzare la propria esperienza di navigazione. Il browser enfatizza fortemente la privacy dell'utente, offrendo funzionalità come la protezione avanzata dal tracciamento per impostazione predefinita.

apple Safari

Apple Safari è il browser Web predefinito per dispositivi macOS e iOS. È noto per la sua interfaccia pulita e l'efficienza energetica, in particolare sui dispositivi Apple. Safari è ottimizzato per l'ecosistema Apple e offre un'integrazione perfetta con altri servizi e dispositivi Apple. Include funzionalità come iCloud Portachiavi per la gestione delle password e Handoff, che consente agli utenti di continuare a navigare nelle sessioni sui dispositivi Apple. Safari pone un'enfasi significativa sulla privacy e sulla sicurezza, con una prevenzione intelligente del tracciamento che limita il tracciamento tra siti e il sandboxing del sito web che protegge dal codice dannoso. Le sue prestazioni sono altamente ottimizzate per l'hardware Apple, rendendolo una scelta veloce ed efficiente per gli utenti Mac e iPhone.

Microsoft Edge

Microsoft Edge è un browser Web sviluppato da Microsoft, introdotto come sostituto di Internet Explorer in Windows 10. Basato sul progetto open source Chromium, Edge offre compatibilità con un'ampia gamma di standard Web ed estensioni disponibili nel Chrome Web Store. È progettato per essere veloce, sicuro e facile da usare, con funzionalità come Raccolte per organizzare la ricerca sul web e un lettore immersivo per un'esperienza di lettura senza ingombri. Edge si concentra anche sulla privacy e sulla sicurezza, con tre livelli di prevenzione del tracciamento. La sua integrazione con i servizi Microsoft, come Office e Outlook, mira a migliorare la produttività degli utenti nell'ecosistema Microsoft.

Browser Web e cookie

I browser Web e i cookie interagiscono strettamente, svolgendo ruoli complementari nell'esperienza online dell'utente.

I cookie sono piccole porzioni di dati inviati da un sito Web e memorizzati nel browser Web di un utente mentre l'utente naviga in quel sito Web. Questa tecnologia consente ai siti Web di ricordare le informazioni sulla sessione di un visitatore, che possono includere informazioni di accesso, preferenze e altre funzioni di personalizzazione. Ad esempio, quando accedi a un sito di social media e ritorni più tardi senza accedere nuovamente, è perché i cookie sono in funzione. Aiutano a rendere l'esperienza di navigazione più comoda ricordando le impostazioni dell'utente, personalizzando così l'esperienza dell'utente.

Tuttavia, questa relazione solleva anche problemi di privacy e sicurezza. I cookie possono essere utilizzati per tracciare la cronologia di navigazione di un utente su più siti, portando a pubblicità mirata e alla raccolta di informazioni personali senza consenso esplicito. Per rispondere a queste preoccupazioni, i moderni browser web hanno implementato funzionalità che consentono agli utenti di gestire le proprie impostazioni dei cookie, incluso il blocco o l’eliminazione dei cookie. Inoltre, normative come la General Regolamento sulla protezione dei dati (GDPR) nell'Unione Europea hanno imposto che i siti web ottengano il consenso dell'utente prima di inserire cookie nei loro browser.

Come scegliere un browser Web?

La scelta del miglior browser web dipende dalle tue priorità, come velocità, privacy, personalizzazione e integrazione dell'ecosistema. Ecco alcuni suggerimenti per selezionare il browser web più adatto alle tue esigenze:

  • Considera il tuo dispositivo e il tuo sistema operativo. Alcuni browser sono ottimizzati per sistemi operativi specifici. Ad esempio, Safari è progettato per macOS e iOS e offre una profonda integrazione ed efficienza energetica sui dispositivi Apple. Scegli un browser noto per funzionare bene sul tuo sistema operativo.
  • Valutare prestazioni e velocità. Se apprezzi il caricamento rapido delle pagine e prestazioni fluide, cerca browser noti per la loro velocità. Google Chrome e Mozilla Firefox, ad esempio, sono rinomati per la loro gestione efficiente di siti Web e applicazioni complessi.
  • Valutare le funzionalità di privacy e sicurezza. Se la privacy è una delle principali preoccupazioni, dai la priorità ai browser che offrono forti protezioni della privacy, come la prevenzione del tracciamento integrata, i blocchi degli annunci pubblicitari e l’opzione per utilizzare la modalità di navigazione in incognito. Firefox e Safari sono particolarmente focalizzati sul miglioramento della privacy degli utenti.
  • Cerca personalizzazione ed estensioni. Se ti piace personalizzare la tua esperienza di navigazione con strumenti e temi, considera i browser che supportano un'ampia gamma di estensioni e opzioni di personalizzazione. Chrome e Firefox dispongono di ampie librerie di estensioni che ti consentono di aggiungere funzionalità che vanno dai blocchi degli annunci agli strumenti di produttività.
  • Verifica la sincronizzazione tra dispositivi. Per gli utenti che navigano su più dispositivi, la sincronizzazione dei dati è conveniente. Browser come Chrome, Firefox ed Edge offrono funzionalità di sincronizzazione per segnalibri, password, cronologia e schede aperte su tutti i dispositivi quando accedi con il tuo account.
  • Esamina l'interfaccia utente e la facilità d'uso. L'usabilità dell'interfaccia di un browser può influenzare in modo significativo la tua esperienza di navigazione. Alcuni utenti preferiscono un design minimalista incentrato sul contenuto, mentre altri potrebbero apprezzare un accesso rapido a impostazioni e funzionalità. Dedica un po' di tempo ad esplorare l'interfaccia per vedere se soddisfa le tue preferenze.
  • Consideriamo l’integrazione dell’ecosistema. La scelta di un browser che si integri perfettamente con questi servizi può migliorare la tua produttività se hai investito molto in un particolare ecosistema, come i servizi di Google o Microsoft Office. Ad esempio, Chrome funziona bene con Google Apps e Edge è integrato con i servizi Microsoft.
  • Rimani informato su aggiornamenti e supporto. I browser aggiornati regolarmente hanno maggiori probabilità di offrire maggiore sicurezza, nuove funzionalità e prestazioni migliorate. Assicurati che il browser che scegli sia ben supportato e riceva aggiornamenti frequenti.

Anastasia
Spasojevic
Anastazija è una scrittrice di contenuti esperta con conoscenza e passione per cloud informatica, informatica e sicurezza online. A phoenixNAP, si concentra sulla risposta a domande scottanti su come garantire la robustezza e la sicurezza dei dati per tutti i partecipanti al panorama digitale.